SUPERBONUS 110% – ZERO PROBLEMI CON SEINGIM

In News aziendali by seingim

Il Superbonus 110% è una maxi agevolazione fiscale prevista dal Decreto Rilancio (DL 34/2020) che eleva al 110% la detrazione fiscale relativa alle spese di specifici interventi su immobili residenziali, in ambito di efficienza energetica, interventi antisismici o installazione di impianti fotovoltaici.

Gli interventi che possono fruire del bonus sono:
1. Isolamento termico,
2. Sostituzione impianti di climatizzazione e caldaie a condensazione,
3. Esecuzione di misure antisismiche.

A questi interventi possono essere abbinati i seguenti:
4. Tutti gli interventi Ecobonus già esistenti (serramenti, solare termico… )
5. Impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica dei veicoli

Grazie ad un team dedicato e grazie al supporto di aziende nostre partner per la parte esecutiva, Seingim offre un servizio completo all’utente finale, contribuendo al rilancio del settore edile e al miglioramento delle prestazioni energetiche e sismiche del patrimonio edilizio esistente.

Chi può usufruire del superbonus?
Persone fisiche e condomìni sono i principali soggetti destinatari di questa iniziativa, oltre a comunità energetiche rinnovabili, istituti autonomi case popolari, cooperative di abitazione, organizzazioni senza scopo di lucro e associazioni e società sportive dilettantistiche.

Quali interventi sono agevolati?
Realizzazione cappotto termico; sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale in condominio; sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale nelle singole unità immobiliari e nelle villette a schiera; messa in sicurezza antisismica; tutti gli interventi secondari (o trainati) come l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici, l’installazione di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici, l’installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici, la sostituzione degli infissi.
Altre spese ammesse al superbonus sono le spese per il rilascio del visto di conformità, delle attestazioni e delle asseverazioni, le spese per l’acquisto dei materiali, la progettazione e le altre spese professionali connesse agli interventi (perizie, sopralluoghi, spese preliminari di progettazione e ispezione e prospezione), i costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi (installazione di ponteggi, smaltimento dei materiali rimossi, …)

Come usufruire del superbonus 110%?
Il contribuente ha 3 modalità per avere accesso al superbonus:
Detrazione diretta, in cinque quote annuali.
Sconto in fattura fino ad un importo massimo pari al corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi il quale potrà recuperarlo sotto forma di credito di imposta.
Cessione del credito, i contribuenti possono optare per la cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione ai fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi, ad altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti) banche e intermediari finanziari.

E’ anche possibile sfruttare l’occasione di cantieri e impalcature per “risistemare” l’edificio con interventi relativi alla messa in sicurezza antisismica oppure a risanamento di facciate, balconi o aree verdi, ecc. Questi interventi possono accedere alle altre forme di detrazione esistenti quali Bonus Facciate, Bonus Casa e Bonus Verde. Lo sconto derivante dalle attrezzature già predisposte e la detrazione prevista rendono interessante questo tipo di interventi.