SEINGIM supporta il Premio Campiello

In News aziendali by seingim

AGGIORNAMENTO del 28/05/2018

Venerdì 25 maggio è stata selezionata a Padova la cinquina finalista del Premio Campiello, il premio letterario organizzato da Confindustria Veneto.
I libri votati per nella cinquina finale sono: La ragazza con la Leica (Guanda) di Helena Janeczek, La Galassia dei dementi (La Nave di Teseo) di Ermanno Cavazzoni, Mio padre la rivoluzione (Minimum Fax) di Davide Orecchio Le vite potenziali (Mondadori) di Francesco Targhetta, Le assaggiatrici (Feltrinelli) di Rosella Postorino.
Il premio Campiello Opera Prima è stato assegnato a Valerio Valentini, autore del romanzo corale Gli 80 di Campo Rammaglia (Laterza).

Il vincitore della 56esima edizione del Campiello verrà proclamato sabato 15 settembre al Gran Teatro la Fenice di Venezia.

_______

Nella giornata di lunedì 7 maggio si è tenuta a Milano la presentazione della 56esima edizione del concorso di narrativa promosso dalla Fondazione il Campiello e da Confindustria Veneto.

Fabio Marabese alla Presentazione del Premio Campiello 2018

Segue l’intervento di Fabio Marabese alla conferenza stampa inaugurale.

Da quanto tempo supporta il Campiello?
Questo è il primo anno

Come ha fatto questa scelta?
Investire in cultura vuol dire investire nel futuro. In una società come la nostra, dove l’età media è circa quarant’anni, dove tutti i giorni mettiamo una ciocca rosa o azzurra fuori dalle nostre sedi, diventa d’obbligo pensare a quale sarà il nostro futuro, ma soprattutto dei nostri figli. Questo è stato il motivo per cui abbiamo deciso di sostenere il Campiello. È chiaro che abbiamo anche una responsabilità come imprenditori, portare avanti quel che nel 1962 qualcuno ha pensato come contributo degli industriali Veneti per lo sviluppo del nostro paese: io nel 1962 non ero ancora nato, ma oggi mi sento in dovere di portare in mio contributo a questa iniziativa, affinché possa andare avanti negli anni a venire.
È chiaro che per noi è anche l’occasione di portare il Premio Campiello all’interno della nostra azienda: noi oggi abbiamo ottanta collaboratori e il nostro partecipare al Campiello ci permetterà di trovare una nuova linea di dialogo con i nostri collaboratori e questo li farà sicuramente crescere, e sarà un forte vantaggio per la nostra azienda.

Fabio Marabese e Andrea Castellotti